fbpx
Tecnica in acquario

Allevamento Tubifex sistema a percolazione

Dopo alcuni tentativi di allevamento intensivo di Tubifex tubifex sono giunto ad aver perfezionato l’impianto creato alcuni anni fa.

Il primo sistema utilizzava una vaschetta in plastica dove l’acqua di un acquario, attraverso un debole flusso faceva un ricambio continuo e costante. La coltura starter di Tubifex era posta su una spugna all’interno di un substrato di sabbia sterile ma non tutti sono sopravvissuti anche se avevo iniziato ad avere una buona riproduzione ma non massiva, il problema credo sia dovuto alla contaminazione eccessiva dell’acqua dovuto al fatto che il mangime stesso si deposita e marcisce nei posti dove i tubifex non ci sono perchΓ© appunto restano aggrovigliati.

Il substrato di sabbia era anche un tantino scomodo quando bisognava setacciare i Tubifex. Probabilmente un substrato di crescita non ideale, difatti gli stessi Tubifex restavano aggrovigliati su se stessi a differenza del substrato di terra che ho successivamente utilizzato.

Il mio primo sistema rudimentale di allevamento

Un sistema comunque stabile Γ¨ comodo ma con la piccola pecca, quella del filtraggio su setaccio della sabbia spesso troppo grossa.

Con pochissima spesa ho apportato alcune modifiche; intanto una bacinella nuova e rigida di quelle che si usano per alimenti e facilmente reperibili nei Brico o su Amazon. È importante che il fondo sia spesso per poterlo forare comodamente ed avvitarci  un raccordo idraulico che fungerΓ  da troppo pieno. Il raccordo deve essere largo almeno 1pollice, Γ¨ consigliabile anche di piΓΉ.

L’acqua, ben ossigenata, viene spinta nella bacinella di coltura, l’eccesso ricade dal raccordo idraulico.

Un tubo di un filtro ad aria montato al suo interno, come in foto in basso, permette di spingere con un semplice areatore, l’acqua di un acquario o un serbatoio posto sotto la vaschetta di allevamento e dallo stesso raccordo idraulico ricadrΓ  quella in eccesso (vedi video)

Raccordo idraulico posto al centro della vasca di allevamento
Particolare del raccordo montato sotto la vaschetta

7 centimetri di acqua costanti e 4 cm di fondo di allevamento costituito semplicemente da terra setacciata finemente con un setaccio fine da cucina.

Probabilmente l’operazione piΓΉ complicata potrebbe essere quella della preparazione della terra di allevamento: una piccola quantitΓ  (2-3kg) di semplice terreno dovrΓ  essere dapprima setacciato finemente per eliminare i materiali grossolani o comunque tutte quelle particelle che potrebbero restare nel retino al momento della raccolta. Lasciando posare la parte argillosa si potrΓ  lavare anche la parte limosa che resta spesso sospesa in acqua. Per fare ciΓ² basta lasciare qualche ora il terreno setacciato a riposo e poi scartando l’acqua. Ripetendo l’operazione di “risciacquo”  piΓΉ volte  si potrΓ  ottenere una terra fine che farΓ  da substrato per la crescita dei Tubifex

Ho trovato il substrato così costituito molto comodo da gestire. Sifonando una piccola quantità di terra infatti si possono ottenere sin da subito Tubifex puliti

Di solito, negli impianti classici, i tubifex restano aggrovigliati in un unico punto mentre con questo sistema si distribuiscono su tutta la superficie della vaschetta evitando che il cibo non digerito ammuffisca o vada in putrefazione.

L’ alimentazione della coltura Γ¨ altrettanto semplice, basta semplicemente spegnere l’aeratore distribuire uniformemente mangime di qualsiasi tipo o verdure tritate ecc. Lasciar depositare e riaccendere l’aerazione che ricordo deve essere costante.

Nella foto in alto la porzione di terra di allevamento setacciata. Nella foto in basso i Tubifex setacciati dopo 2 mesi di allevamento

La terra setacciata non va buttata ma recuperata e rimessa nel contenitore sempre a filtro spento.

Il video descrittivo:

Per curiositΓ  e info non esitate a scivere a info@acquariofilo.net o commentare l’articolo

Scopri di piΓΉ da 𝔸CQπ•Œπ”ΈR𝕀𝕆𝔽𝕀𝕃𝕆.N𝔼𝕋

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading