Mediterraneo – il pasto dei pesci

Siamo oramai in piena estate. Le calde acque costiere del mediterraneo ci offrono refrigerio e divertimento.
Basta una semplice maschera e boccaglio per notare come l’apparente ambiente “desertico” fatto di sole rocce e sabbia, tipico ambiente di parte dell’arco ionico salentino, possa nascondere tanta vita al suo interno.
Rivoltare una roccia o fermarsi ad osservare attentamente il fondale è sempre un’esperienza unica anche se vista tante volte.

imageUna Oloturia nascosta sotto una roccia

Per i pesci che lo abitano, in questo periodo è una corsa contro il tempo per rubare anche la minima quantità di cibo disponibile.
imageimageUn anemone arancio, attinia adagiatasi in una insenatura tra le rocce. La corrente marina tra la fenditura aumenterà la probabilità di fargli afferrare qualche preda.

In questo periodo la ricerca di cibo è l’obbiettivo principale di tutti i pesci piccoli e grandi che incessantemente lottano ad accaparrarsi un boccone.

imageTriglie ed altri pesci di fondo rovistano incessantemente il fondale alla ricerca di cibo.

Nel video le dinamiche di una “caccia al boccone”: Un riccio di mare aperto per l’occorrenza attira tante specie diverse. Chi sara ad accaparrarsi il boccone migliore: il più veloce, il più grande oppure il più forte?

Buona visione e buona estate a tutti!

L’acquariofilo è anche su Facebook e Twitter. Non perdere le news e gli aggiornamenti sul mondo dell’acquariofilia!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: