KOI – Pond cam

Per chi, come me, non riesce a rinunciare di osservare la vita subacquea davanti a un vetro ha due sole alternative: immergere la testa con maschera e boccaglio oppure istallare una videocamera (anche temporanea) per non perdersi i dettagli e le dinamiche comportamentali dei nostri pesci.
Ovviamente la prima alternativa risulterebbe un pò troppo proibitiva nei periodi freddi se non anche possa, a seconda delle dimensioni del laghetto, considerarsi di scarsa salubrità mentale.
Sul canale YouTube del blog, la vita dentro il laghetto recentemente costruito nel giardino di casa, (Leggi articolo).

Buona visione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: