fbpx
Mediterraneo

Pelagia noctiluca

LaΒ Pelagia noctiluca, Γ¨ unaΒ piccola medusa. Il nome deriva dal latino. Il nome sta ad indicare la capacitΓ  che la medusa ha di brillare nel buio. Quando viene toccata o sollecitata infatti, emette dei fasci di luce verdastra.

Pelagia noctiluca

È dotata di tentacoli urticanti 

La reazione al contatto Γ¨ abbastanza dolorosa a seconda della zona colpita. Il suo contatto con la pelle produce un bruciore intenso e lascia sulla pelle dei segni rossi simili a frustate.

Particolare interessante dell’attacco di una medusa Γ¨ la velocitΓ  in cui avviene questo processo cellulare: 3 millisecondi a 150 bar di pressione dell’acqua. Questo spiega la pericolositΓ  delle meduse urticanti anche quando si sfiorano casualmente.

Ho avuto modo di provare in diverse occasioni la puntura di questa medusa, piccole “ustioni” su corpo, mani ecc. La piΓΉ dolorosa Γ¨ stata quando si “posarono” 2 tentacoli, per intero, sulla schiena. Una sensazione di rapidissima scossa elettrica mista a bruciore intenso.

Di solito impacchi di Bicarbonato di sodio possono funzionare per piccole “ustioni”.

Short dal canale YouTube del sito.

Nel video una Pelagia noctiluca ripresa l’otto Agosto sul litorale ionico del Salento

Video pubblicato su Instagram

Scopri di piΓΉ da 𝔸CQπ•Œπ”ΈR𝕀𝕆𝔽𝕀𝕃𝕆.N𝔼𝕋

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading